19/04/2015
RC. Incontro a Gallico sulla scuola Boccioni

Reggio Calabria - La scuola elementare Quarnaro di Gallico ha ospitato l’incontro organizzato su iniziativa di Giuseppe Giordano, già consigliere regionale, e del consigliere comunale Ciccio Gangemi,  per fare il punto sulla messa in sicurezza ed il recupero dell’edificio scolastico della scuola media "Umberto Boccioni", iniziativa che ha visto la presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà e del dirigente scolastico Antonio Princi . L'incontro è stato vivacemente partecipato e animato dalla presenza di una folta rappresentanza di docenti e genitori e delle associazioni Tre Quartieri, Cicloturistica 2001, il Forum del quartiere Gallico, Pgs Aurora Gallico, il Centro studi Colocrisi, Circolo Posidonia e Nuovo Giangurgolo.

Una vicenda tortuosa e travagliata, quella della scuola Boccioni, i cui locali furono interdetti per motivi di sicurezza, stante l’accertata inagibilità, negli anni dell’amministrazione Scopelliti.

Da anni le amministrazioni si trascinano in una colpevole inerzia, tra ritardi, omissioni e, persino, procedure burocratiche errate. L'iniziativa rappresenta l’inizio di un percorso per dare risposte alla cittadinanza gallicese, per troppo tempo rimasta inascoltata, dalle ultime  amministrazioni cittadine che spesso hanno sistematicamente eluso le richieste del territorio, posticipando a data da destinarsi la soluzione di una vicenda che crea disagi e disservizi che ricadono sulle famiglie.

I rappresentanti istituzionali attivi sul territorio hanno ritenuto necessario un incontro, di carattere ricognitivo ed operativo, con le associazioni che negli anni si sono adoperate per la riapertura dei locali della scuola media. Uno degli ultimi passaggi del complesso iter burocratico che coinvolge l'istituto risale allo scorso 8 aprile, data in cui l'amministrazione comunale ha approvato con delibera di giunta numero 36  il progetto e contestuale cofinanziamento dell'intervento, per un importo pari a € 942.722,48, in seguito alla partecipazione all'ultimo bando regionale per la messa in sicurezza e consolidamento degli edifici scolastici.

L'incontro è stato utile per fare il punto della situazione, informando il sindaco Giuseppe Falcomatà dei vari passaggi che dovrebbero portare all'agognato sblocco della situazione. Fondamentale si è rivelata l'attività dei rappresentanti istituzionali presenti sul territorio, delle associazioni e delle rappresentanze di genitori e docenti, che si è estrinsecato nell'organizzazione di assemblee pubbliche, in una petizione popolare, sottoscritta da 500 cittadini e  consegnata nel corso del 2013 all'amministrazione commissariale, ed in numerosi incontri con i commissari prefettizi. Tutte azioni, queste ultime, che hanno trovato una concretizzazione, seppure ad oggi solo formale, in atti deliberativi e una progettazione preliminare.

Ricostruite le tappe dell'annosa vicenda, l'assemblea ha chiesto al primo cittadino un'accelerazione  delle procedure tecnico-amministrative  e di effettuare una nuova verifica delle condizioni dello stabile, affinché l'intervento programmato possa essere realmente efficace e risolutivo, con la finalità (non secondaria) di adeguare l'istituto alla richiesta formativa attuale.

Altro punto affrontato in corso di assemblea ha riguardato lo sblocco dei lavori per la ristrutturazione e messa  a norma dell'ex asilo sito a Passo Caracciolo. La presenza e l'attenzione dimostrata dal sindaco Falcomatà ha dato la possibilità di intessere un dialogo fattivo con gli intervenuti all’incontro, che hanno sollevato criticità ed emergenze. A margine dell'assemblea, è stato effettuato un sopralluogo in via San Martino, una strada degradata del quartiere, per la quale l’amministrazione ha già programmato un intervento di riqualificazione.

Nei prossimi giorni verrà consegnato al primo cittadino un report relativo alle opere incompiute sul territorio, con la finalità di programmare una riqualificazione della frazione. In programma vi sono ulteriori incontri che coinvolgeranno associazioni e cittadinanza per restituire dignità e vivibilità a Gallico

GLI ALTRI COMUNICATI
Giordano: piena condivisione alla proposta dell’On. Oliviero per l’approvazione di una legge regionale sull’agricoltura sociale
29/08/2014 - Riscontro positivamente la proposta avanzata dall’On.le Nicodemo Oliviero perché la prossima legislatura regionale ponga fra le proprie priorità l’approvazione di una legge che rafforzi e sviluppi l’agricoltura sociale con la previsione di assegnare  ai giovani ai giovani che vogliono fare impresa le terre pubbliche e agro-pastorali, i terreni e le [...]
impianto smaltimento rifiutiRifiuti, Giordano: adesione al sit in di protesta contro malfunzionamento impianto di trattamento e smaltimento di Siderno
16/08/2014 - “In Calabria la politica di gestione dei rifiuti urbani è stata un completo fallimento, l’interminabile fase commissariale, prima, e la gestione ordinaria, dopo, non hanno mai messo la parola fine all’emergenza rifiuti nella nostra Regione”. E’ quanto afferma il consigliere regionale, Giuseppe Giordano, che conferma la propria adesione al sit-in di protesta [...]
Giuseppe GiordanoGiordano: salvaguardare la qualità dei servizi negli interventi sociosanitari
07/08/2014 - L’allarme lanciato da numerosi organismi del terzo settore sulle modalità di predisposizione dei bandi di gara nel campo socio sanitario da parte di diverse amministrazioni locali deve spingere ad una adeguata riflessione sulla qualità dei servizi erogati. La crisi degli enti locali non può permettere che si giochi sulla pelle degli assistiti attraverso dei bandi di [...]
Giuseppe Giordano1Giordano: si sblocchino le risorse per gli ammortizzatori sociali
06/08/2014 - La mia partecipazione al sit in di protesta di numerosi lavoratori presso la sede INPS di Reggio Calabria che da mesi reclamano ormai le erogazioni  a loro favore dei fondi per gli ammortizzatori sociali, conferma sempre di più la necessità che il governo sblocchi immediatamente i 400 milioni di euro previsti per tale tipologia di intervento. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
giuseppe Giordano0Giordano: legittime le proteste del terzo settore sul bando regionale a favore delle fasce deboli
04/08/2014 - Condivido pienamente le preoccupazioni manifestate da diverse organizzazioni del terzo settore sui tempi ristretti previsti dal bando  regionale pubblicato dal dipartimento lavori pubblici e che mira al finanziamento di programmi residenziali   atti a promuovere l’autonomia e l’integrazione di soggetti appartenenti alle fasce deboli. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
Coldiretti-logoGiordano: piena adesione al sit-in promosso dalla Coldiretti
29/07/2014 - I problemi del comparto agricolo calabrese tendono sempre più ad aggravarsi per l’incapacità strutturale  di un governo regionale, ormai al capolinea, che non è riuscito ad affrontare in questi anni i nodi critici dell’agricoltura regionale. Da qui la legittima protesta della Coldiretti che giustamente lamenta una interruzione dei pagamenti a favore di [...]
<<
3
4
5
6
7
>>