18/10/2015
SITI CONTAMINATI E PATOLOGIE TUMORALI

Si è svolta ieri a Melito di Porto Salvo una tavola rotonda, organizzata da Area Grecanica in Movimento e Officina Calabria, su “Siti contaminati e patologie tumorali nell area grecanica“.

La conferenza, moderata dall Onorevole Giuseppe Giordano, si è pregiata della presenza dell Assessore regionale all ambiente, Antonella Rizzo, della Responsabile Registro Tumori ASP di Reggio Calabria,Filomena Zappia, della Responsabile Registro Tumori di Catanzaro, Antonella Sutera Sardo, del Capo Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria, Giovanna Belmusto, del Presidente dell Ordine dei Medici di Reggio Calabria, Pasquale Veneziano e del Coordinatore Regionale Cure palliative e terapia del dolore, Antonino Iaria.

Ad aprire i lavori è stato il Sindaco di Melito di Porto Salvo, Giuseppe Meduri e succesivamente, sono intervenuti anche la Responsabile Giovani di Area Grecanica in Movimento, Giuseppina Laura Candito e il Segretario di Area Grecanica in Movimento, Annunziato Fotia.

Il dott. Veneziano durante il suo intervento ha fatto riferimento ai molti giovani che scappano dal sud in cerca di lavoro altrove e ai “viaggi della speranza” delle persone affette da cancro che probabilmente, tra un paio di anni diventeranno “treni della speranza” per la carenza di personale e di strutture in Calabria.

All incontro erano presenti numerosi sindaci e amministratori dei comuni dell area grecanica, esperti e medici, Comitati, Associazioni e cittadini impegnati per la tutela dell ambiente e il diritto alla salute.

Il Dott. Iaria nel suo intervento ha fatto riferimento agli screening oncologici, in particolare ha affermato che a Melito di Porto Salvo, l unico screening è quello del tumore al collo dell utero e ha affermato: “La realizzazione del programma di screening richiede un adeguata informazione della popolazione, che deve essere coinvolta attivamente e informata sui benefici e i possibili rischi”.

Altro importante intervento è stato quello della Dott.ssa Zappia la quale, parlando del Registro tumori, ha affermato che l acquisizione dei dati sta procedendo e, si spera entro la fine del 2016, di arrivare alla piena operatività del registro, nonostante le difficoltà a reperire le schede.

La dott.ssa Belmusto nel suo discorso ha messo a punto il progetto rivolto ai ragazzi, realizzato dall Arpacal per educarli sin da piccoli ai problemi ambientali. Subito dopo ha fatto riferimento all eternit e ai numerosi metalli, principali agenti oncogeni chimici, come ad esempio il mercurio presente nei pesci e nei molluschi che non producono effetti immediati ma si accumulano nei nostri organi e poi si ripresentano con il passare del tempo, sotto forma di malattie letali per l uomo.

L assessore Rizzo si è soffermata sull importanza del riciclaggio dei rifiuti e ha affermato: “E  importante avviare la raccolta differenziata in tutto il territorio calabrese ma per far sì che avvenga ciò abbiamo bisogno di impianti in grado di smaltire ciò che produciamo. Per una gestione integrale degli impianti è però fondamentale l aiuto dei privati”.

L On Giordano, nel corso della conferenza ha dichiarato: “Urge intervenire in sede nazionale e comunitaria per rafforzare il quadro di indagine, prevenzione e bonifica dei siti calabresi inquinati anche con il rafforzamento e il completamento del progetto Miapi”.

 

GLI ALTRI COMUNICATI
Giordano: piena condivisione alla proposta dell’On. Oliviero per l’approvazione di una legge regionale sull’agricoltura sociale
29/08/2014 - Riscontro positivamente la proposta avanzata dall’On.le Nicodemo Oliviero perché la prossima legislatura regionale ponga fra le proprie priorità l’approvazione di una legge che rafforzi e sviluppi l’agricoltura sociale con la previsione di assegnare  ai giovani ai giovani che vogliono fare impresa le terre pubbliche e agro-pastorali, i terreni e le [...]
impianto smaltimento rifiutiRifiuti, Giordano: adesione al sit in di protesta contro malfunzionamento impianto di trattamento e smaltimento di Siderno
16/08/2014 - “In Calabria la politica di gestione dei rifiuti urbani è stata un completo fallimento, l’interminabile fase commissariale, prima, e la gestione ordinaria, dopo, non hanno mai messo la parola fine all’emergenza rifiuti nella nostra Regione”. E’ quanto afferma il consigliere regionale, Giuseppe Giordano, che conferma la propria adesione al sit-in di protesta [...]
Giuseppe GiordanoGiordano: salvaguardare la qualità dei servizi negli interventi sociosanitari
07/08/2014 - L’allarme lanciato da numerosi organismi del terzo settore sulle modalità di predisposizione dei bandi di gara nel campo socio sanitario da parte di diverse amministrazioni locali deve spingere ad una adeguata riflessione sulla qualità dei servizi erogati. La crisi degli enti locali non può permettere che si giochi sulla pelle degli assistiti attraverso dei bandi di [...]
Giuseppe Giordano1Giordano: si sblocchino le risorse per gli ammortizzatori sociali
06/08/2014 - La mia partecipazione al sit in di protesta di numerosi lavoratori presso la sede INPS di Reggio Calabria che da mesi reclamano ormai le erogazioni  a loro favore dei fondi per gli ammortizzatori sociali, conferma sempre di più la necessità che il governo sblocchi immediatamente i 400 milioni di euro previsti per tale tipologia di intervento. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
giuseppe Giordano0Giordano: legittime le proteste del terzo settore sul bando regionale a favore delle fasce deboli
04/08/2014 - Condivido pienamente le preoccupazioni manifestate da diverse organizzazioni del terzo settore sui tempi ristretti previsti dal bando  regionale pubblicato dal dipartimento lavori pubblici e che mira al finanziamento di programmi residenziali   atti a promuovere l’autonomia e l’integrazione di soggetti appartenenti alle fasce deboli. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
Coldiretti-logoGiordano: piena adesione al sit-in promosso dalla Coldiretti
29/07/2014 - I problemi del comparto agricolo calabrese tendono sempre più ad aggravarsi per l’incapacità strutturale  di un governo regionale, ormai al capolinea, che non è riuscito ad affrontare in questi anni i nodi critici dell’agricoltura regionale. Da qui la legittima protesta della Coldiretti che giustamente lamenta una interruzione dei pagamenti a favore di [...]
<<
3
4
5
6
7
>>