27/05/2015
DICHIARAZIONE STAMPA DELL EX CONSIGLIERE REGIONALE E DIRIGENTE DEL PD GIUSEPPE GIORDANO SUL REGISTRO TUMORI

“L istituzione del Registro Tumori in Calabria non può essere, a distanza ormai di anni, oggetto di polemiche tra chi c era prima e chi è venuto dopo. E  tuttavia importante avere chiaro il quadro della situazione: l avvio dell istituzione del Registro in provincia di Reggio Calabria data febbraio 2013 e nonostante l inerzia dell Asp, dal 2014 il Registro è in costruzione, ottenendo, da parte dell Airtum, il necessario tutoraggio, cosicché, verosimilmente, potrà essere definito nel 2017. I tempi di costruzione non sono comprimibili: serve un triennio.  A Catanzaro, il Registro è operativo ed accreditato dal 2010, grazie al responsabile Sutera Sardo, che s è messa all opera nel 2003, prima ancora che la Regione approvasse il progetto di realizzazione del Registro tumori ( 25 marzo 2010), conferendo al Dipartimento Tutela della Salute e Politiche sanitarie l incarico di attivare il coordinamento e tre Registri Tumori: Catanzaro-Vibo Valentia; Cosenza – Crotone e Reggio Calabria. Per quanto concerne Vibo (sotto il coordinamento di Catanzaro) lo stallo è ascrivibile all Asp; Cosenza – Crotone: è in corso di costruzione. Né serve una Commissione d inchiesta. Un attività ispettiva è stata già, sostanzialmente, svolta nella IX legislatura, sia dalla terza che, in un secondo momento, dalla terza e quarta commissione congiuntamente, allorquando sono state audite venti delegazioni in rappresentanza di oltre cinquanta associazioni, movimenti e forum impegnati in Calabria nella lotta a all inquinamento, la bonifica dei siti e l istituzione dei Registri tumori. Tutto ciò, ha consentito alla Regione di avere l esatta contezza della situazione. Inoltre, ascoltando i Dipartimenti della Regione (Ambiente e Salute), i responsabili delle Asp e gli uffici dei Registri tumori, l Arpacal, l Anci, Legambiente, l Airc, l Ail, enti locali, nonché tutti gli attori che sull argomento hanno voce, si è ottenuta una mappa di criticità, emergenze territoriali, inadempienze istituzionali e soprattutto bisogni che oggi possono consentire finalmente di procedere con speditezza. Alle audizioni suddette, è seguita l approvazione, all unanimità, sia dalla terza commissione (sanità) che dalla quarta (ambiente) di un corposo dossier e di una risoluzione (in cui sono indicate le azioni politico-amministrative da porre in essere) che non fu approvata dal Consiglio a causa dell anticipata fine della legislatura. Si è preferito approvare, allora, una pessima legge elettorale, piuttosto che un provvedimento di così preoccupante urgenza.  Al contrario, oggi, come sa bene il presidente Oliverio col quale mi sono proficuamente intrattenuto sul tema vista la sua volontà di chiudere il cerchio, serve l immediata adozione dei provvedimenti contenuti nella risoluzione che è a disposizione dei nuovi legislatori regionali e di chiunque volesse prenderne visione, dato che si tratta di un provvedimento pubblico, frutto, me lo si lasci dire, non di un comunicato stampa o di un idea improvvisa benché brillante, ma di un lavoro certosino, costante, condotto in anni di attività istituzionale e sempre al fianco delle rappresentanze dei cittadini”.

GLI ALTRI COMUNICATI
Giordano: piena condivisione alla proposta dell’On. Oliviero per l’approvazione di una legge regionale sull’agricoltura sociale
29/08/2014 - Riscontro positivamente la proposta avanzata dall’On.le Nicodemo Oliviero perché la prossima legislatura regionale ponga fra le proprie priorità l’approvazione di una legge che rafforzi e sviluppi l’agricoltura sociale con la previsione di assegnare  ai giovani ai giovani che vogliono fare impresa le terre pubbliche e agro-pastorali, i terreni e le [...]
impianto smaltimento rifiutiRifiuti, Giordano: adesione al sit in di protesta contro malfunzionamento impianto di trattamento e smaltimento di Siderno
16/08/2014 - “In Calabria la politica di gestione dei rifiuti urbani è stata un completo fallimento, l’interminabile fase commissariale, prima, e la gestione ordinaria, dopo, non hanno mai messo la parola fine all’emergenza rifiuti nella nostra Regione”. E’ quanto afferma il consigliere regionale, Giuseppe Giordano, che conferma la propria adesione al sit-in di protesta [...]
Giuseppe GiordanoGiordano: salvaguardare la qualità dei servizi negli interventi sociosanitari
07/08/2014 - L’allarme lanciato da numerosi organismi del terzo settore sulle modalità di predisposizione dei bandi di gara nel campo socio sanitario da parte di diverse amministrazioni locali deve spingere ad una adeguata riflessione sulla qualità dei servizi erogati. La crisi degli enti locali non può permettere che si giochi sulla pelle degli assistiti attraverso dei bandi di [...]
Giuseppe Giordano1Giordano: si sblocchino le risorse per gli ammortizzatori sociali
06/08/2014 - La mia partecipazione al sit in di protesta di numerosi lavoratori presso la sede INPS di Reggio Calabria che da mesi reclamano ormai le erogazioni  a loro favore dei fondi per gli ammortizzatori sociali, conferma sempre di più la necessità che il governo sblocchi immediatamente i 400 milioni di euro previsti per tale tipologia di intervento. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
giuseppe Giordano0Giordano: legittime le proteste del terzo settore sul bando regionale a favore delle fasce deboli
04/08/2014 - Condivido pienamente le preoccupazioni manifestate da diverse organizzazioni del terzo settore sui tempi ristretti previsti dal bando  regionale pubblicato dal dipartimento lavori pubblici e che mira al finanziamento di programmi residenziali   atti a promuovere l’autonomia e l’integrazione di soggetti appartenenti alle fasce deboli. Il consigliere regionale Giuseppe [...]
Coldiretti-logoGiordano: piena adesione al sit-in promosso dalla Coldiretti
29/07/2014 - I problemi del comparto agricolo calabrese tendono sempre più ad aggravarsi per l’incapacità strutturale  di un governo regionale, ormai al capolinea, che non è riuscito ad affrontare in questi anni i nodi critici dell’agricoltura regionale. Da qui la legittima protesta della Coldiretti che giustamente lamenta una interruzione dei pagamenti a favore di [...]
<<
3
4
5
6
7
>>